Notizie / Giochi

World of Warcraft non utilizza l'intelligenza artificiale generativa – Direttore del franchising

guardiani del sogno di world of warcraft dragonflight

Blizzard ha affermato di non utilizzare l'intelligenza artificiale generativa per creare contenuti World of Warcraft. Parlando con IGN alla GDC, Warcraft Il direttore del franchise John Hight ha affermato che mentre lo studio ha utilizzato l'apprendimento automatico per fare cose che potrebbero rivelarsi noiose - come provare ad adattare set di armature alle diverse razze e classi giocabili del gioco - gli elementi più artistici di World of Warcraft sono sempre realizzati da veri artisti.

"Abbiamo utilizzato l'apprendimento automatico per aiutarci a fare cose che le persone non possono fare o che sono molto difficili da fare", ha affermato. “L'adattamento dell'armatura ai personaggi, vedi quanti personaggi diversi abbiamo. I nostri artisti hanno dovuto affrontare tutto questo e lo stavano costruendo per la forma umana e poi hanno dovuto modernizzare tutte queste cose per tutte le forme del corpo, le corna, i grandi musi, le code e tutto il resto. Semplicemente non è un lavoro particolarmente divertente per loro. Qualche anno fa ci siamo chiesti: "Possiamo usare l'apprendimento automatico per arrivare almeno a un punto in cui il 90% del lavoro viene svolto per loro e loro possono poi perfezionarlo?" "Ed è quello che abbiamo fatto. In realtà ha funzionato molto bene. Questo ci ha permesso di realizzare armature molto più diverse. Gli artisti lo adorano perché è come: "Oh, grazie a Dio ti sei sbarazzato della parte sporca di ciò che facciamo". »

Hight prosegue parlando della sensazione all'interno del team artistico secondo cui l'impiego dell'intelligenza artificiale significherebbe che saranno senza lavoro. Afferma che mentre lo studio sta ancora esplorando come utilizzare la tecnologia per facilitare lo sviluppo dei suoi team, World of Warcraft attualmente non utilizza alcuna intelligenza artificiale generativa.

“Sono figlio di un ingegnere aeronautico e di un artista. Mia madre era un ingegnere aeronautico e mio padre era un grande artista... Quindi ho questo apprezzamento per il processo creativo, per ciò che un artista attraversa nella sua immaginazione", ha detto Hight. "Penso che gli artisti del team abbiano paura che venga utilizzata l'intelligenza artificiale per metterli senza lavoro e di certo non vogliono che il loro lavoro venga utilizzato senza il loro permesso o senza credito o altro, quindi penso che stiamo tutti risolvendo la questione fuori. Questioni di diritti, la misura in cui usiamo questa tecnologia, ma non la usiamo. Non utilizziamo l'intelligenza artificiale generativa Uah».

World of Warcraft sta attualmente finalizzando il suo Dragonflight espansione, ed è sulla buona strada per la sua prossima grande espansione: La guerra interna. Nel frattempo, il gioco ha recentemente ottenuto anche una nuova modalità Battle Royale da 60 giocatori denominata Plunderstorm, che consente ai giocatori di guadagnare premi sia per i server normali che per quelli classici.