Notizie / Giochi

Valve ha preso in considerazione Portal per VR, ma ha subito capito che non avrebbe funzionato

Il percorso di Valve verso Half-Life: Alyx non era esattamente lineare.

Sebbene il team sapesse di voler testare le acque della tecnologia della realtà virtuale, l'universo di Half-Life non era la loro scelta originale come sfondo. Il programmatore e progettista di valvole Robin Walker dice a VG247 che lo sviluppatore "ha trascorso molto tempo esplorando la realtà virtuale e parlando dei nostri diversi IP".

Portale incluso.

Ma non ha funzionato davvero.

“È in un periodo di tempo in cui abbiamo praticamente finito con The Lab. E così abbiamo passato un anno a costruire cose in VR, qui abbiamo le cose che abbiamo imparato. Quando abbiamo iniziato a esaminare i nostri diversi IP e a chiederci quale di loro avrebbe funzionato bene in VR, è stato abbastanza facile cancellare le cose molto rapidamente", afferma Walker della prima fase di sperimentazione dello sviluppo VR di Walker.

“Abbiamo pensato che non avesse ancora molto senso fare qualcosa in multiplayer, la dimensione del pubblico non è quella giusta. Lo scopo principale dell'utilizzo di un indirizzo IP esistente è quello di portare con sé un sacco di lavoro su cui costruire, invece di dover iniziare da zero. Quindi abbiamo esaminato cose come Portal, che di solito è la prima ipotesi delle persone su cosa avrebbe funzionato bene in VR, ed era anche la nostra, ma non appena abbiamo iniziato a guardare cosa portare da Portal in VR, in effetti la maggior parte dei I livelli successivi del Portale si basano tutti sul mantenere lo slancio mentre viaggi attraverso i portali. »

Gli enigmi che si basano sui giocatori per mantenere lo slancio sono più impegnativi in ​​VR, afferma Walker.

“Molti di loro sono costruiti attorno a quel concetto. Abbiamo pensato che sarebbe stato qualcosa di molto più difficile... Ci sono stati esperimenti e pensieri sull'argomento "e se controllassi qualcosa in modo indipendente tramite i portali", o cose del genere, ma il gioco si stava allontanando così tanto che ci siamo sentiti come se stessimo perdendo .

Alla fine, Valve ha optato per Half-Life come una soluzione migliore dopo aver creato un prototipo VR utilizzando le risorse di Half-Life 2.

"Alla fine Half-Life ha funzionato al meglio", continua. “Ci sono una serie di cose che sono componenti essenziali di Half-Life. L'originale Half-Life è stato costruito osservando ciò che stava accadendo nello spazio delle riprese in quel momento e pensando a come sembrava esserci un'opportunità per fare qualcosa di più che semplicemente (combattere).

“Half-Life e Half-Life 2, quando guardiamo indietro, c'è un insieme di cose che consideriamo essere il DNA di Half-Life – un insieme di parti di quell'esperienza, oltre al combattimento. Cose come risolvere enigmi e non solo enigmi espliciti, ma enigmi di navigazione: potresti dover trovare oggetti o potresti dover risolvere qualcosa usando la fisica. Poi c'è l'esplorazione: ti troverai in un'area e dovrai capire come uscire e dove andare, il che spesso porta a un puzzle o a una stanza di combattimento o qualcosa del genere. Usiamo internamente un termine chiamato vistas, che significa una sorta di ricompensa visiva, ricompensa narrativa, tutto quel genere di cose. Quindi Half-Life ha tutti questi pezzi che consideriamo come il DNA e l'esperienza reale che attraversi è un pezzo fabbricato in cui prendiamo e combiniamo questi pezzi. Quindi, quando abbiamo iniziato a guardare alla realtà virtuale, una delle cose che abbiamo scoperto è stato mettere le persone negli spazi VR in Half-Life. »

“Abbiamo scoperto che molti di questi pezzi di DNA sono stati davvero migliorati da questa transizione alla realtà virtuale. Le persone esploravano molto di più e interagivano con molta più lealtà rispetto al passato. Le persone erano più attente nei loro viaggi in giro per il mondo e prestavano più attenzione a tutto. Alla fine, era davvero ovvio. All'epoca avevamo costruito un prototipo di 15 minuti - beh, lo abbiamo costruito pensando che ci sarebbero voluti circa 15 minuti, perché ci sarebbero voluti 15 minuti per giocare ad Half-Life 2 - ma le persone avrebbero trascorso 45 minuti a giocarci e poi ho davvero voglio parlare di tutte le altre cose che dovremmo fare. È stato facile reclutare internamente perché hai mostrato loro il prototipo e le persone lo avrebbero visto e avrebbero visto come avrebbero potuto aiutare e volersi unire. “

Half-Life: Alyx è stato rilasciato oggi su Steam e finora ha ricevuto elogi unanimi dalla critica. Abbiamo dato al gioco 5/5, definendolo "l'app killer di VR". Puoi dare un'occhiata alla nostra recensione qui.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *