Notizie / Giochi

Total War Pharaoh non è una questione di vittoria, ma di sopravvivenza apocalittica

Total War Pharaoh non è una questione di vittoria, ma di sopravvivenza apocalittica

Faraone della guerra totale è un richiamo alla lunga serie di giochi di strategia Creative Assembly. Proveniente dalla filiale di Sofia di CA, che ha lavorato su diversi DLC di Rome 2 e Troy, Pharaoh vuole ricordarvi le voci più storiche delle sue controparti di Warhammer, portandovi al Crollo dell'Età del Bronzo in Egitto. Con questo imminente collasso sociale in Total War Pharaoh, lo scopo generale del tuo tempo trascorso con il gioco è cambiato, come abbiamo appreso alla Gamescom 2023 prima della data di uscita di Total War Pharaoh.

Dopo la nostra anteprima di Total War Pharaoh, ho avuto l'opportunità di incontrare il direttore del gioco Todor Nikolov e scoprire cosa distingue Pharaoh dal resto della serie. Aveva molto da dire su come il crollo dell'età del bronzo, avvenuto intorno al 1200 a.C. e che vide la fine di innumerevoli civiltà, influisca sia sui meccanismi che sull'obiettivo generale del gioco.

"All'inizio della campagna, il mondo inizia in uno stato di prosperità, dove tutto è luminoso, pieno di speranza e puro", ha detto Nikolov a PCGamesN. "Ma quando queste civiltà vengono danneggiate o distrutte mentre passano di mano o vengono conquistate, entreranno in crisi, il che visivamente è un tipo diverso di campagna."

Ciò che questo significa per te durante la tua campagna di gioco Total War è che lo spazio del mondo in cui giochi cambierà. I disastri naturali si moltiplicano e tutto diventa più oscuro, per rappresentare meccanicamente e visivamente il cambiamento imminente del mondo.

“Ci sarà nebbia, una tempesta di sabbia sembra avvicinarsi alla fine del mondo e le civiltà potrebbero sgretolarsi ancora più profondamente. È tutto oscuro e molto apocalittico, sia nella grafica della campagna che nel combattimento.

Tuttavia, non tutto è desolante, poiché Nikolov spiega che se giochi abbastanza bene, puoi quasi riportare indietro la civiltà dall'abisso.

"In teoria, si può riportare alla prosperità un mondo completamente distrutto", afferma Nikolov. “Tuttavia, ci saranno i Popoli del Mare, quei misteriosi invasori, che arriveranno dall’altra parte del mare e devasteranno la terra in un evento finale.

“Quindi dovrai sconfiggere i Popoli del Mare, giocare ancora un po' e cercare di unire il mondo se vuoi riportarlo alla prosperità. Ma non è questo l'obiettivo della tua campagna. L'obiettivo della tua campagna è sopravvivere.

La storia è frammentata quando si tratta dei Popoli del Mare – marinai aggressivi che arrivarono in Egitto e nelle regioni circostanti nel tentativo di invaderlo – ma erano un insieme di civiltà che arrivarono e finirono addirittura per distruggere il mare dell’Impero Ittita. avrai le mani occupate quando arriveranno.

Sopravvivenza del faraone della guerra totale

Non preoccuparti però, Nikolov e il team di Sofia hanno apportato alcuni cambiamenti alla qualità della vita e ti incoraggiano a salvare la spazzatura in Total War Pharaoh, se lo desideri, in modo da poter continuare a tenere le persone fuori dal mare.

Se non vedi l'ora dell'imminente uscita di Pharaoh, abbiamo tutto ciò che devi sapere su tutte le fazioni di Total War Pharaoh e sui leader di Total War Pharaoh e sul loro impatto sul gioco.