Notizie / Giochi

The Soapbox: Sì, qui | Massicciamente padroneggiato

https://massivelyop.com/
Questo Guest Soapbox è stato ordinato tramite Kickstarter originale di MassivelyOP nel 2015; lo scrittore ha scelto di rimanere anonimo. Le opinioni nelle soapbox degli ospiti rappresentano tradizionalmente le opinioni del nostro autore ospite e non necessariamente oppongono in modo schiacciante se stesse, anche se in questo caso siamo con il nostro lettore.

Nel corso degli anni, ho considerato una dozzina di possibilità per scrivere qui. Sapevo che qualunque cosa avessi scelto, volevo che rappresentasse le parti della comunità di gioco che amo di più.

Il gioco fa parte della mia vita da molto tempo. Giocando World of Warcraft e aiutare a creare e gestire gilde è il mio hobby preferito. Ho contribuito a creare una community che abbraccia più MMO e giochi e che ora dura da sei anni. La nostra attuale casa è WoW Classic.

La mia gilda ha sempre preso una linea dura contro il tenere fuori dai giochi la politica del mondo reale. È una politica che probabilmente ho sviluppato anni fa, per evitare quelle conversazioni scomode e spesso alienanti tra i miei amici. . Quindi nessuno è stato più sorpreso di me quando mi sono ritrovato a infrangere le mie stesse regole: tra il consiglio che gestisce la mia gilda, ho preso unilateralmente la decisione di combattere l'iniquità razziale che non possiamo più evitare. .

Sfortunatamente, non è stato ben accolto, inizialmente. Alcuni dei miei compagni di gilda hanno affermato che era troppo politico, che violava le nostre regole. Ho capito questo argomento, anche se l'ho trovato volutamente fuori base. Inizialmente ho difeso il mio punto di vista, dicendo che credo che questa particolare questione trascenda la politica. Ho sostenuto che c'erano persone di colore nella nostra gilda che meritavano di sentire che eravamo dietro di loro.

Ammetto che c'era una parte di me che voleva fare marcia indietro. Volevo accettare che questo non fosse il posto ed evitare conflitti, per stare a mio agio con i miei amici. Non è una parte di me che sono orgoglioso di sfoggiare, ma devo essere onesto che è lì perché non posso andare avanti senza esaminarla.

Ma ho fatto una scelta. Mi chiedevo se lo volessi davvero essere migliore. Volevo davvero faire una differenza, o volevo guardare come se facessi la differenza? Non sono concetti mutualmente inclusivi.

La versione breve del resto di questa storia è che ho scelto di andarmene piuttosto che andare in pensione. Ho scelto di lasciare la gilda che ho fondato e le persone che amavo. Ho detto ai miei leader in privato che se questo non era uno spazio aperto per riconoscere l'umanità dei nostri giocatori anche se li conosciamo solo dai loro avatar, allora questa non era più casa mia.

Sono eccezionalmente fortunato che una volta che il problema ha colpito la luce del resto del team di gestione, ha guadagnato molta più trazione. Sono fortunato a non dover essere solo. Il resto dei miei amici mi ha aiutato a lottare per il diritto di prendere posizione nel nostro piccolo angolo di Internet.

La lotta non sarà così facile altrove.

Non sto scrivendo questo per pacche di autocelebrazioni. Manterrò il mio nome e il nome della mia gilda fuori da questa storia con il preciso scopo di assicurarmi che l'attenzione rimanga dove è necessario.

Come esseri umani e cittadini degli Stati Uniti, abbiamo passato dei momenti davvero imbarazzanti dicendo "non qui" di fronte a questioni razziali. Tagliamo questi spazi e diciamo che “non sono appropriati” per la politica. Mettiamo tutto ciò che ci mette a disagio in questo secchio "politico" in modo da poterlo evitare.

Quindi, dopo anni passati a chiedermi cosa scrivere, ieri sera ho capito che era l'unica cosa che volevo scrivere. Questo è l'unico post che ho in questo momento che penso valga la pena leggere. Dobbiamo smetterla di dire "non qui". Dobbiamo affrontare la discriminazione sistematica e il maltrattamento dei nostri simili di colore. Dobbiamo avere queste conversazioni difficili e usare questi spazi per incoraggiare il cambiamento.

Un mio amico mi ha chiesto: "Perché qui?" Non voleva dirlo in modo critico e non voleva scoraggiarmi. Voleva solo sapere perché qui – nei videogiochi – e non nella tua città o durante una protesta? Che rende cette significativo?

Un mio amico mi ha chiesto: "Perché qui?" Non voleva dirlo in modo critico e non voleva scoraggiarmi. Voleva solo sapere perché qui – nei videogiochi – e non nella tua città o durante una protesta? Che rende cette significativo?

La risposta è davvero semplice. Sono una persona piccola. Sono una persona normale. Non ho piattaforma o voce da nessuna parte. Ho una piccola cerchia di amici nella vita "reale" e la maggior parte di loro la pensa già come me. Ma ho influenza in un piccolo angolo di Azeroth e su Internet. Lì mi sono fatto un nome, ed è solo lì che ho una voce più forte degli altri. Questo piccolo spazio è dove posso avere il maggiore impatto.

E io ci credo è un impatto. Credo che la mia piccola vittoria sia solo un piccolo simbolo di vittorie più grandi che accadono ovunque. Succedono perché persone come noi usano i nostri privilegi e le nostre piattaforme, per quanto piccole, per esprimersi. Siamo ormai lontani dal tempo in cui tutti i nostri compiti sono prendere un megafono e fare un bello spettacolo durante una protesta, anche se non sottovaluto le persone che lo fanno – Godspeed. Per la maggior parte di noi, il nostro compito più grande è avere queste conversazioni in spazi scomodi e costringerci ad affrontare e accettare l'impatto che abbiamo sul movimento. Siamo in un momento della nostra esperienza collettiva in cui il silenzio è complice.

Quello che ho sentito dai miei amici di colore è che non hanno bisogno o non vogliono che ci avviciniamo a loro e diciamo "Sono un alleato" e lo rendiamo significativo. Ciò di cui hanno bisogno è che raggiungiamo i nostri coetanei e li incoraggiamo a farsi avanti.

Vorremmo ringraziare il nostro donatore per il loro supporto a MassivelyOP e per il loro processo di potenziamento. Incoraggiamo i nostri lettori a educare se stessi e i loro amici di gioco su come possono fare la differenza per la giustizia razziale e su come donare alle organizzazioni che lavorano duramente per essere una forza per il bene nel mondo proprio ora, come Black Lives Matter, enti di beneficenza per fondi di cauzione e persino la raccolta fondi di gioco di Itch.io. Ci sono molti modi per aiutare!