Notizie / Giochi

Recensione di System Shock Remake (PS5): un classico rinato

Recensione di System Shock Remake (PS5): un classico rinato

SSistema d'urto è stata una rivelazione. Quando è stato pubblicato nel 1994, non solo era una simulazione immersiva rivoluzionaria e unica nel suo genere che raccontava una storia inquietante in un ambiente horror classico, ma le sue influenze si fanno ancora sentire 30 anni dopo. Con un remake dell'originale, Nightdive Studios ha fedelmente riportato un classico senza tempo nell'ecosistema moderno, ed è ora disponibile anche su console. Un porting diretto della versione per PC dell'anno scorso, questo remake ne dimostra il perché Shock di sistema era importante e potente quanto lui. Il suo scontro contro il malvagio AI SHODAN è rilevante oggi come lo era decenni fa, e la stazione spaziale Cittadella è progettata in modo intricato come qualsiasi gioco a cui ho giocato nel 2024, remake o altro. Mantiene parte dell'imbarazzo dell'originale, come il combattimento corpo a corpo e i picchi di difficoltà, ma Shock di sistema rimane uno dei giochi più importanti mai pubblicati ed è anche un'esperienza davvero fantastica di per sé.

Ambientato nel 2072 a bordo della stazione spaziale Cittadella, Shock di sistemaIl principio del gioco sembra familiare oggi. Giochi nei panni di un hacker anonimo che tenta di irrompere nella losca TriOptimum Corporation e all'improvviso si ritrova mandato e intrappolato all'interno della Cittadella. Scoprirai rapidamente che la nave è gestita da un'intelligenza artificiale proprietaria chiamata SHODAN e il tuo primo compito è rimuovere le guardie etiche all'interno del codice SHODAN. Per ragioni probabilmente ancora più comprensibili oggi rispetto a quando il gioco è stato rilasciato, questo piano va storto e SHODAN si rivolta presto contro di te e contro la civiltà umana, costringendoti a provare a fermare SHODAN e a lasciare la nave.

"Mantiene parte dell'imbarazzo dell'originale, come il combattimento corpo a corpo e i picchi di difficoltà, ma Shock di sistema rimane uno dei giochi più importanti mai pubblicati ed è anche un'esperienza davvero fantastica di per sé. “

Questo è tutto ciò che il gioco ti darà direttamente, poiché è molto più interessato a farti scoprire da solo i dettagli della nave e dei suoi abitanti attraverso l'esplorazione. Questo è uno degli aspetti più forti del gioco ed è il motivo per cui Shock di sistema ha avuto una tale influenza su giochi come Semi-vita et preda. Anche se occasionalmente incontrerai filmati o sequenze sceneggiate, la maggior parte della narrazione avviene tramite registrazioni audio, messaggi e storie ambientali, e fanno un lavoro fenomenale nel creare un tono chiaro e inquietante durante tutto il gioco si trovano spesso accanto ai cadaveri e spiegano come quella persona ha incontrato il proprio destino, mentre gli ambienti dipingono un'immagine orribile e coerente di un'astronave progettata dalla lotta di classe e invasa da avidità e mostri umanoidi.

È questa esplorazione che occupa la maggior parte del tuo tempo Shock di sistemae anche se il completamento del mio gioco completo ha richiesto circa 15 ore, avrebbe potuto facilmente raddoppiare quel tempo se fossi stato ancora più accurato. Questo perché la nave è assolutamente enorme e ricca di dettagli. Su 10 piani principali e alcune aree secondarie, ogni area che scopri ha un numero quasi schiacciante di porte chiuse, vespai e percorsi ramificati, sebbene non siano sempre gli spazi disposti in modo più intuitivo. Come i giochi che ne sono stati ispirati Shock di sistemaCome in altri simulatori immersivi, in ogni sezione ci sono chiavi magnetiche, interruttori e codici nascosti che sono importanti e talvolta necessari per aprire nuovi percorsi altrove, sbloccando di tutto, dalle stanze contenenti nuove armi a nuove aree obbligatorie. Una delle esperienze più gratificanti qui è esplorare a fondo un'area e trovare una chiave che apra una sezione in un'area completamente separata.

Dovrai anche fare molti passi indietro e ricerche, perché Shock di sistema Il gioco non è esattamente generoso con la sua direzione. Non ci sono indicatori di obiettivo, nessun modo per prendere appunti sulla minimappa e pochissimi riferimenti diretti anche al passaggio successivo del percorso critico. Tutto questo per indirizzarvi verso il vero obiettivo, ovvero liberare completamente la stazione spaziale. Puoi completare il gioco con una serie di cose da fare, ma per vedere tutto dovrai uccidere meticolosamente ogni robot, distruggere ogni telecamera e nodo CPU e impedire la generazione di nemici su ogni piano.

“L’attraversamento degli ambienti regge come qualsiasi altra cosa Shock di sistemama il gioco mostra la sua età altrove, in particolare nel combattimento."

Attraversare gli ambienti è fluido come qualsiasi altra cosa Shock di sistemama il gioco mostra la sua età altrove, in particolare nel combattimento. Il gioco originale era difficile e il remake rimane fedele a questo. Può essere estremamente difficile se non sei preparato, poiché potresti dover affrontare gruppi di umanoidi in carica o robot di sicurezza aggressivi, il cui unico scopo è garantire la tua morte. Può essere gratificante quando finalmente riesci a superare un'area difficile, ma può trasformarsi altrettanto rapidamente nel trovare modi per far fallire una lotta a tuo vantaggio piuttosto che affrontarla a testa alta. È anche influenzato da complicati sistemi di respawn, che spesso possono mandarti su altri piani quando torni in vita. La Cittadella è così complessa e ben strutturata che tornare indietro di solito non richiede molto tempo, ma può essere frustrante ascoltare ripetutamente la musica dell'ascensore mentre si torna allo stesso combattimento.

Anche il combattimento è un po' deludente perché sembra molto fedele all'originale, nel bene e nel male. Il combattimento corpo a corpo sembra aereo, come se stessi dondolando in aria e guardando gli artisti scendere in modo spettacolare, e mirare con le armi può essere un po' impreciso. Combinalo con il sistema energetico, che funziona come una barra della resistenza ma deve essere ricaricato in stazioni specifiche, e puoi avere momenti in cui ti senti come un duro che falcia i nemici con uno stocco energetico che si trasforma rapidamente in un ritorno sui propri passi e sperando per il meglio. mentre cerchi freneticamente una ricarica o un altro pacchetto di munizioni. Anche i terminali del cyberspazio possono essere divertenti a volte, ma incoerenti, poiché la tua nave è un po' troppo lenta per far fronte ad alcuni picchi di difficoltà significativi, soprattutto data la mancanza di qualsiasi modo per aggiornare o migliorare la tua nave.

Con un remake, ci sono anche alcuni miglioramenti della qualità della vita necessari nell'era moderna, anche se Nightdive avrebbe potuto andare un po' oltre nel portare avanti un classico. La grafica è in gran parte sbalorditiva, poiché la grafica è stata completamente revisionata e soddisfa gli standard odierni. Ogni piano ha un'atmosfera unica e inquietante, punteggiata da forti luci al neon e da distinte trame di astronavi. Ogni nuova area è una deliziosa sorpresa visiva, soprattutto in alcune aree di gioco successive che ti portano in luoghi completamente nuovi. Gli ordini e la gestione dell'inventario, tuttavia, sembrano più complicati di quanto dovrebbero, soprattutto su console. I controlli della console stessi sono facili da capire, in gran parte aggiornati per adattarsi alle tradizioni dei simulatori immersivi più recenti, ma usare il D-pad per scorrere la barra dell'inventario rende sicuramente facili errori nei momenti di leva elevata.

rifacimento dello shock del sistema

"Anche se ci sono state innumerevoli simulazioni immersive sulla scia di Shock di sistemaIl remake di Nightdive Studios del classico trentennale dimostra innanzitutto perché è stato così influente.

Sebbene ci siano state innumerevoli simulazioni immersive sulla scia di Shock di sistemaIl remake di Nightdive Studios del classico trentennale dimostra innanzitutto perché è stato così influente. Con una storia sempre più rilevante e terrificante, che include un iconico cattivo in SHODAN, Shock di sistema ha gettato le basi per il modo in cui questo tipo di storia può essere raccontato. Ha una delle migliori narrazioni ambientali e un design di livello intricato di qualsiasi gioco, indipendentemente dall'ambientazione o dalla data di rilascio, e lo combina perfettamente con la curiosità di saperne di più e la motivazione a salvare il mondo da un'intelligenza artificiale dannosa. Porta ancora un po' della sua età nella gestione dell'inventario e nella difficoltà senza soluzione di continuità, ma la sua influenza è ovvia e innegabile. Sebbene innumerevoli giochi abbiano beneficiato della sua influenza, Shock di sistema è un classico per una ragione, e Nightdive Studios ha fatto un ottimo lavoro aggiornandolo per i tempi moderni e rendendolo accessibile a chiunque sia curioso della storia del genere o di uno dei suoi giochi più popolari di tutti i tempi.

Questo gioco è stato testato su PlayStation 5.