Notizie / Giochi

Report: I dipartimenti statunitensi ed europei di Square Enix saranno colpiti da licenziamenti

Report: I dipartimenti statunitensi ed europei di Square Enix saranno colpiti da licenziamenti

Un'altra importante azienda di videogiochi è stata colpita da licenziamenti durante quello che si sta rivelando uno dei momenti, se non il più difficile degli ultimi tempi, per coloro che lavorano nel settore. Questa volta, è Square Enix fino al tagliere, poiché la società ha annunciato licenziamenti nei suoi dipartimenti europei e americani. La stessa Square Enix deve ancora fare un annuncio ufficiale.

Ciò, segnalato per la prima volta da VGC, arriva poco dopo che Square ha riportato risultati finanziari scarsi rispetto allo scorso anno, dovuti in gran parte alla cancellazione di alcuni videogiochi non annunciati. Cette décision a été prise pour mieux s'inscrire dans une nouvelle stratégie d'entreprise à long terme – baptisée “Square Enix Reboots and Awakens” – mais a entraîné un déficit de bénéfice de 70 % par rapport à la même période de l'année ultima.

Quali siano questi giochi rimane un mistero, ma sembra che il rilascio di queste informazioni sia arrivato come una marea che si ritira, seguita a breve da questa ondata di licenziamenti presso Square Enix. La notizia è stata annunciata allo staff durante una riunione municipale a livello aziendale, dove il presidente Takashi Kiryu ha affermato che nel corso del prossimo mese, i settori dell'editoria, dell'IT e della divisione giochi indipendenti collettivi di Square Enix sarebbero stati i più colpiti. Il numero esatto di licenziamenti non è stato confermato.

Il presidente di Square Enix Takashi Kiryu ha voluto promuovere nuovi approcci e strategie per l'azienda. Solo all'inizio di quest'anno ha annunciato, in una lettera di Capodanno al mondo, che la società sarebbe stata "aggressiva" nell'uso dell'intelligenza artificiale nei futuri videogiochi. Abbiamo visto l'intelligenza artificiale utilizzata in misura minore in Foamstars, ma non abbiamo ancora visto alcuna inclusione significativa nei giochi Square Enix.

Forse ancora più importante, questi licenziamenti arrivano relativamente presto dopo che Square Enix ha venduto molti dei suoi studi occidentali e proprietà intellettuale al Gruppo Embracer. Questi studi, responsabili di giochi come Deus Ex e Tomb Raider, furono poi presi dall'uragano dell'ondata di licenziamenti in corso presso Embracer, con Eidos Montreal in particolare che subì un duro colpo, perdendo 100 dipendenti e mettendo in scatola un gioco Deus Ex. Quindi il lato occidentale dell'azienda Square Enix ha sicuramente preso una brutta batosta, compresa questa notizia.

Sembra che queste montagne russe di licenziamenti e chiusure di studi non mostrino segni di fine. In un settore sovraccarico di sviluppatori recentemente licenziati, dobbiamo chiederci quanti talenti saranno in grado di resistere fino a quando non si presenteranno nuove opportunità e quanti potremmo purtroppo perderne per sempre.