Notizie / Giochi

Microsoft conferma l'obiettivo di 12 teraflop per Xbox Series X

Ora sappiamo molto di più sui contenuti di Xbox Series X.

Microsoft ha appena delineato una serie di dettagli tecnici per Xbox Series X. In un post sul blog, il titolare della piattaforma ha rivelato un'anteprima delle specifiche di Xbox Series X.

Innanzitutto, la società ha confermato che la GPU Xbox Series X punta a 12 TFLOPS di potenza di calcolo, secondo la recente perdita di AMD. La GPU si basa sull'architettura RDNA 2 di AMD e la CPU è basata su Zen 2. Xbox Series X supporta fino a 120 frame al secondo.

La società afferma che la GPU è due volte più potente di Xbox One X e più di otto volte quella dell'Xbox One originale. Ma Microsoft non lo offre solo a livello hardware; il titolare della piattaforma sta anche investendo in una serie di tecnologie software che dovrebbero dargli un vantaggio.

Il post di oggi conferma sia il Variable Rate Shading (VRS) che il DirectX Raytracing con accelerazione hardware. Il primo consente alla GPU di concentrarsi sull'elaborazione di ciò che è effettivamente sullo schermo e di gestire in modo intelligente le risorse. Quest'ultimo conferma che il ray tracing sarà alimentato dall'hardware tramite DirectX.

Con l'aggiunta dell'SSD, Xbox Series X ti consente di sospettare e riprendere più giochi contemporaneamente, un aggiornamento rispetto all'implementazione attuale. I giochi dovrebbero anche essere più reattivi su Xbox Series X grazie alla tecnologia Dynamic Latency Input (DLI) di Microsoft, che riduce la latenza di input del controller wireless attraverso un protocollo wireless proprietario.

Ciò è ulteriormente migliorato con l'arrivo di HDMI 2.1, uno standard che presenta sia la modalità Auto Low Latency (ALLM) che la frequenza di aggiornamento variabile (VRR), eliminando il tearing nei giochi supportati e assicurando che i televisori attivino ancora la "modalità di gioco" quando una serie Xbox X è allegato.

Oltre alle funzionalità hardware e software, Xbox Series X utilizzerà la tecnologia Smart Delivery di Microsoft. In breve, questo assicura che i giocatori ottengano solo la versione del gioco che la loro console può giocare. Halo Infinite, ad esempio, che verrà rilasciato su Xbox One base tramite Xbox Series X, utilizzerà questa funzionalità.

In questo caso, dovrai acquistare solo una copia di Infinite e la tua console scaricherà automaticamente la versione adatta al tuo hardware. Microsoft ha confermato che tutti i giochi esclusivi supporteranno Smart Delivery ed è disponibile per gli editori di terze parti come scelta.

Come previsto, Xbox Game Pass continuerà su Xbox Series X. I futuri giochi first party verranno lanciati anche nel giorno e nella data del servizio.

Per quanto riguarda la compatibilità con le versioni precedenti, Microsoft ha confermato che i giochi Xbox One esistenti, inclusi i giochi Xbox 360 compatibili con le versioni precedenti e i giochi Xbox originali, funzioneranno su Xbox Series X e avranno un aspetto ancora migliore.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *