I giochi più popolari, Baldur's Gate III, Notizie / Giochi

Gli sviluppatori di Baldur's Gate 3 avevano piani di riserva se i rischi del gioco non fossero stati realizzati

Lo studio Larian di Baldur's Gate 3 aveva un piano di "ripiego" se i rischi che il team si era preso con il gioco di ruolo non fossero stati ripagati. Il CEO Swen Vincke ha detto a Eurogamer che Larian ha "più posizioni di backup" nel caso in cui le cose andassero male quando si tratta della follia di assunzioni della società negli ultimi anni. Ricordiamo che Larian contava meno di 50 persone nel 2014 e questa cifra è salita a 470 attualmente, con un aumento di oltre l’800% in un decennio.

A Vincke è stato chiesto se assumere così tante persone così rapidamente fosse sostenibile e se Larian sarebbe stata in grado di mantenere quelle persone sul libro paga se il rilascio di un gioco avesse richiesto più tempo del previsto. Vincke ha detto di sentirsi a proprio agio nel correre un rischio con Baldur's Gate 3 perché aveva diversi piani di riserva, incluso il suo investimento finanziario personale.

Lettura in corso: Baldur's Gate 4 non è il prossimo per Larian; Sta arrivando qualcosa di più grande

“Abbiamo creato diverse posizioni di riserva nel caso in cui le cose andassero male, prima di iniziare a farlo. Ho un investimento di minoranza, quindi lo avevo in tasca nel caso in cui le cose fossero andate male", ha detto. “Quindi questa era la mia linea di base, altrimenti non avrei corso i rischi che abbiamo corso con Baldur's Gate 3, perché era troppo rischioso. Quindi è anche questo il motivo per cui l'ho fatto, o parte delle ragioni per cui l'ho fatto. Quello. Quindi è questo.

Vincke ha anche sottolineato che Baldur's Gate 3 non avrà una versione tradizionale. Il primo capitolo del gioco è stato rilasciato nel 2020 tramite Steam Early Access. Ciò ha dato a Larian una finestra su come il prodotto finale potrebbe vendere quando verrà rilasciato ufficialmente nel 2023.

“Quindi possiamo pianificare più o meno e operare. Se non facciamo troppi casini, il rischio c'è sempre, giusto? Non dirò mai che non ci siano rischi, ma puoi pianificare di più o di meno. dove arriverai, in base agli interessi, in base alle vendite in accesso anticipato", ha affermato. “Così possiamo vedere dove siamo. E quindi siamo stati bene per diversi anni dove siamo ora.

Alla fine, sembra che le cose siano andate bene per Larian, dato che anche Baldur's Gate 3 è stato un evidente successo di critica e commerciale. Hasbro, proprietario di Wizards of the Coast e D&D, ha guadagnato 90 milioni di dollari dal successo di Baldur's Gate 3, e probabilmente anche Larian condivide quel successo.

Larian è una società privata, pertanto i suoi rendiconti finanziari non vengono resi pubblici.

Nonostante l'enorme successo di Baldur's Gate 3, Larian lascia D&D per il suo prossimo gioco. Lo studio non creerà i DLC Baldur's Gate 3 o Baldur's Gate 4, ma rivolgerà invece la sua attenzione a un nuovo gioco che potrebbe aiutare Larian a gettare le basi per "un gioco di ruolo che potrebbe "eclissare" Baldur's Gate 3 in termini di dimensioni e portata.