Notizie / Giochi

La stravagante Yoko Taro potrebbe o meno lavorare su qualcosa che potrebbe essere o meno Nier

Fan di strani giochi con finali multipli e temi di identità e oppressione, rallegratevi! O forse per non gioire. Il tempo ce lo dirà. Nell'ultimo numero della rivista giapponese Famitsu, Yosuke Saito, il produttore della serie Nier, ha detto che potrebbe lavorare su qualcosa di nuovo con Yoko Taro e Keiichi Okabe, rispettivamente regista e compositore della serie Nier.

Tramite Gematsu e PCGamer, Saito ha detto: “È da un po' che parlo di voler fare qualcosa con Yoko e Okabe. Avrò qualcosa di un po' più dettagliato da dire in un futuro non troppo lontano, quindi restate sintonizzati. Potrebbe essere NieR, potrebbe non essere NieR. (Ride.) Questo è tutto quello che posso dire per ora. Grazie per la chiarezza, Saito.

Saito è ora al GPTRACK50, un nuovo studio sotto NetEase che lavora su qualcosa di nuovo (l'anno scorso Gematsu annunciò che si trattava di un gioco di ruolo d'azione in 3D). Sembra improbabile che i detentori dei diritti Square Enix rilascino la serie Nier – la più recente è Nier: Automata del 2017, un gioco di ruolo d'azione sui molti modi in cui i robot possono morire – e Taro ha detto in passato che qualsiasi domanda su Nier dovrebbe essere indirizzata a Queenix. Quindi il mio primo istinto sarebbe quello di dire che Saito è un timido flirt e che non funzionano davvero su Nier. Stamattina Taro ha ripreso l'intervista con il commento "Qualcosa di nuovo...", quindi l'ago è attualmente puntato su Chi lo sa?

Nier: Automata è stato un enorme successo e rimane amato, quindi qualsiasi potenziale notizia sul sequel sarà accolta con gratitudine dai suoi numerosi fan. Yoko Taro, d'altra parte, rimane uno dei miei idioti preferiti a cui viene assegnato il compito di creare giochi enormi. Penso sempre con affetto al suo promo per preordinare Nier: Automota per ricevere una maglietta, in cui si rotola sul pavimento dicendo: "T-shirt Nier: Automata!" e “Shit Square Enix!”, e che è stato rilasciato in un modo o nell'altro sui canali ufficiali di Squeenix. Attualmente è il regista della serie di giochi di ruolo Voice Of Cards, anche se Katharine sfortunatamente non era molto entusiasta della prima.