Notizie / Giochi

Impressioni di disintegrazione: uno sparatutto minaccioso con un sottile strato tattico

Il concetto suona proprio nel mio vicolo: sali su un futuristico hoverbike armato di mitragliatrici e guida una squadra di compagni di squadra robot variamente equipaggiati in battaglia. Disintegration ha un bell'aspetto e ha un atteggiamento divertente da SyFy Originals, ma una volta in sella, le cose iniziano a crollare.

Non ho avuto molto tempo con Disintegration - in uscita la prossima settimana - quindi non ci sono numeri in questo articolo. Queste sono alcune prime impressioni dopo aver giocato la prima manciata di missioni per alcune ore di gioco. Non ho visto, ad esempio, come reggano le meccaniche di disintegrazione nel multiplayer, o come il suo sistema di progressione cambi la sensazione del gioco quando spostati nella seconda metà della campagna per giocatore singolo.

Quindi ecco cosa ho visto. Sei Romer Shoal, un ex asso delle corse di biciclette gravitazionali a cui il suo cervello e la sua personalità sono stati trapiantati in una "armatura robotica umanoide". In Disintegration, è abbastanza comune: quasi tutti quelli che incontri nel gioco hanno subito la stessa procedura. È un mondo di Chappies e tu sei il più veloce del branco. Sei catturato da forze del male piegate al consueto dominio del mondo e successivamente esplose e reclutate da una piccola banda di combattenti della resistenza, che ti portano in un ciclo gravitazionale appositamente armato e iniziano a prendere i tuoi ordini.

Durante le prime missioni avrai con te due o tre compagni di squadra. Corrono lungo il tuo ciclo gravitazionale in bilico, muovendosi rapidamente verso il punto in cui è puntato il tuo reticolo di mira. Facendo clic con il pulsante destro del mouse o premendo il paraurti destro viene emesso un comando contestuale: attacca questo, vai qui, attiva quello. Ognuno ha un'abilità speciale che puoi attivare tutte le volte che il suo tempo di recupero lo consente, tra cui granate a concussione, razzi e un campo al rallentatore ad area d'effetto. Lavorando insieme, eliminerai gruppi di armature nemiche e ti renderai subito conto di quanto sia importante combinare le abilità dei tuoi compagni di squadra con i tuoi colpi. I nemici sfalsati diventano più vulnerabili ai danni, e in caso contrario possono spesso assorbire l'intero valore di una rivoluzione di una rivista dalla tua bici.

Vignette YouTube

Il problema è che tutto sembra minuscolo dal tuo posto sul ciclo gravitazionale, nonostante il fatto che tu sia spesso accanto ad armature amichevoli che dovrebbero essere molto più alte di te. Ciò consente una visione più ampia del campo di battaglia, ma rende la selezione del bersaglio un incubo nella prospettiva in prima persona di Disintegration. Le unità si sovrappongono ed è facile sbagliare, ad esempio, dando una spinta a un alleato gravemente ferito mentre corre da una posizione all'altra, e lo stesso problema esiste nell'ordinare un attacco su specifiche unità nemiche. Mandavo i miei amici a correre direttamente nel fuoco nemico tutte le volte che riuscivo a indirizzarli con successo a sparare a un guaritore nemico, poiché era lo stesso comando per entrambe le azioni e tutto accadeva in tempo reale e in movimento.

È stato già abbastanza brutto trovare il gioco quasi ingiocabile fino a quando non sono passato dal mio controller Xbox One a mouse e tastiera, il che mi ha dato abbastanza precisione in più da poter essere generalmente utile durante gli scontri a fuoco e, almeno più spesso, a prendere i miei compagni per fare quello che volevo che facessero. Ma la frustrazione principale è ancora lì, solo leggermente attenuata: poiché il ciclo gravitazionale galleggia sopra il suolo, mantiene un certo slancio, proprio come ti aspetteresti. E questo ha l'effetto di rendere le riprese scivolose, sciatte e non molto divertenti.

Dipende molto anche dall'IA dei tuoi compagni di squadra e nemici, entrambi estremamente incoerenti. I tuoi compagni combatteranno da soli e cercheranno di aiutarti, ma non esiste un modo affidabile per proteggerli dal fuoco. Le tue unità si lamenteranno in modo udibile quando prendono fuoco in arrivo o hanno bisogno di cure, ma prenderanno anche la propria iniziativa in momenti dispari e caricheranno la cresta da sole. I nemici si precipiteranno dall'ucciderti a lungo raggio o con trappole abilmente posizionate, in piedi in silenzio accanto a te, chiedendosi cosa fare.

È un peccato, perché Disintegration è uno di quei giochi che chiaramente ha molto cuore, anche se i suoi personaggi robotici scherzano anche sul fatto di non avere più quegli organi particolari. Adoro il fatto che Romer insista nell'indossare le sue tute da corsa anche dopo essere stato trasferito in un corpo di mech, e che i tuoi compagni di squadra abbiano equipaggiato i loro telai con piccoli richiami personalizzati ai loro vecchi corpi e stili umani.

Sicuramente mi è piaciuta l'idea del ciclo gravitazionale, ma invece di avere la libertà di muoversi a piena velocità, si comporta più come un elicottero in un gioco Ghost Recon che è stato legato a 200 piedi. Ero frustrato dal fatto che le missioni lunghe (a volte 30-40 minuti, anche all'inizio) non ti permettessero di salvare i progressi del checkpoint: se vuoi uscire, dovrai iniziare la missione che hai eseguito dall'alto. Dovrai anche girare di nuovo per il tuo spazioso quartier generale per completare ogni sfida bonus: li ricevi dagli NPC alla base e il gioco non tiene traccia se hai avuto queste piccole chat prima di iniziare la prossima missione. Se esci per mancanza di tempo o per eccessiva frustrazione, dovrai ricominciare da capo e ricominciare la missione da zero invece di un checkpoint di livello.

Tutti questi fattori contribuiscono a rendere la disintegrazione un'esperienza frustrante per me. Come ho detto all'inizio, potrebbero esserci modifiche che risolvono alcuni dei problemi che ho menzionato: un ciclo gravitazionale nuovo e migliorato, ad esempio, potrebbe rendere la mira, il tiro e il comando un po' più veloci, ad esempio.

Relazionato: Controllare migliori giochi FPS su PC

Ma ho i miei dubbi. L'anno scorso il servosterzo si è guastato nella mia macchina, che è una vecchia berlina Saab abbastanza sportiva con una trasmissione a sei velocità e un turbo. È una gioia guidare quando funziona correttamente, ma quando il servosterzo era spento temevo di entrarci anche per brevi gite al supermercato: odiavo sapere che l'auto era potenzialmente capace di tale agilità e potenza pur dovendo mantenere le cose lente e gira la ruota per spostarla anche nelle curve più fluide. Ho la stessa sensazione di dover combattere con qualcosa per fargli fare quello che voglio in Disintegration. Spero che migliori con più tempo, ma le prime ore sono abbastanza spiacevoli.