Notizie / Giochi

FFXIV Dawntrail Revisione in corso – Un nuovo mondo pieno di promesse

Se il genere MMORPG è già un club molto esclusivo composto da pochi titoli di punta, Final Fantasy XIV si distingue da anni come la sua storia di successo più singolare. Dopo aver sconfitto la fenice di Yoshida, appassionato regista Naoki ("Yoshi-P"), poco più di dieci anni fa, il gioco non solo ha fatto un fulmineo ritorno, ma da allora è diventato uno dei giochi di ruolo più amati degli ultimi anni, grazie in gran parte alla sua una narrazione spettacolare, una comunità dedicata che ora conta oltre 50 milioni di membri e un'esperienza continua che paga il massimo rispetto per l'universo di Final Fantasy nel suo insieme.

La precedente espansione di Endwalker, pubblicata nel bel mezzo della pandemia globale, ha orchestrato una conclusione emotiva al lungo conflitto tra gli Asciani e i Discendenti della Settima Alba, culminando in un confronto epico con Hydaelyn e Zodiark che hanno preso il nostro Guerriero della Luce fino ai confini dell'universo. L'era che ha dato inizio a tutto è giunta al termine e i giocatori di tutto il mondo erano ansiosi di vedere cosa avrebbe comportato la nuova era.

Fonte immagine: Square Enix via Fun Academy

Quindi, per celebrare l'inizio della stagione estiva, ci è stato presentato ufficialmente Dawntrail e il vasto nuovo continente di Tural, pronto per l'esplorazione. L'espansione è diventata una delle più attese finora e i preordini sono saliti alle stelle nonostante i complicati problemi di transazione riscontrati dai giocatori su Mog Station.

L'hype a sua volta ha alimentato il dibattito preventivo su come sarebbe andato il lancio di Dawntrail dopo che il suo predecessore ha dovuto affrontare problemi catastrofici sui server che hanno lasciato gran parte della community a lottare per connettersi al gioco per settimane. Tuttavia, poiché la carenza di semiconduttori non è più un problema nella catena di fornitura, Yoshi-P e il suo team hanno lavorato 50 ore su XNUMX per preparare ulteriori data center e aumentare lo spazio sui server del XNUMX% per evitare a tutti i costi una situazione del genere con Dawntrail.

Quando il periodo di accesso anticipato di Dawntrail è iniziato ufficialmente il 28 giugno, ho effettuato l'accesso con cauto ottimismo e fortunatamente sono stato ricompensato con una coda che ha impiegato sorprendentemente poco tempo per essere completata, a partire da meno durante le ore del mattino. Ho notato che più tardi la sera e durante il fine settimana inaugurale dell'espansione, la coda è aumentata in modo significativo (non più di 2), ma ancora lontana dai numeri che Endwalker ha dovuto affrontare con riluttanza. Questa di per sé è stata la prima vittoria di Dawntrail.

Wuk Lamat in Tuliyollal in Final Fantasy XIV
Fonte immagine: Square Enix via Fun Academy

La nuova trama inizia con il Guerriero della Luce che viaggia via mare fino a Tural per scoprire la verità dietro la misteriosa scomparsa del nonno di Krile e, ovviamente, per intraprendere una nuova avventura insieme a Wuk Lamat. La nostra nuova protagonista ed eroina di Hrothgar, Wuk Lamat, occupa curiosamente molti più riflettori narrativi rispetto al Guerriero della Luce rispetto alle espansioni precedenti. È vivace, proattiva e, nonostante la sua giovane età e la mancanza di esperienza in politica, il suo incrollabile rispetto e stima per i cittadini di Tural risuonano calorosamente in coloro che incontra.

È anche destinata a succedere a suo padre al trono di Tural nella capitale Tuliyollal. Tuttavia, per ottenere il titolo di Serva dell'Aurora, dovrà prima affrontare altri tre concorrenti.

Koana in Final Fantasy XIV
Fonte immagine: Square Enix via Fun Academy

Il primo è il fratello adottivo Koana, che crede fermamente che Tural debba abbracciare le nuove tecnologie e il commercio internazionale con Sharlayan per prosperare. Il secondo è la testa calda Mamool Ja, chiamato Bakool Ja Ja, che pensa che la soluzione per ottenere la corona sia combattere per la sua corona. Il terzo e più importante contendente è Zoraal Ja, il figlio legittimo dell'attuale sovrano Gulool Ja Ja che, nonostante il suo atteggiamento distaccato, crede fermamente non solo di essere destinato al trono, ma che Tural e il resto del mondo debbano essere educati dagli orrori della guerra ancora una volta per unificarsi veramente ed essere degni della pace di cui attualmente godono.

Questa fatidica competizione funge da punto di partenza per la nostra nuova avventura e per la nostra introduzione alle diverse regioni di Tural e ai suoi abitanti. Mentre Wuk Lamat ricerca gli elettori di ogni regione e progredisce attraverso i compiti culturalmente importanti che gli vengono assegnati, impariamo anche di più sui suoi concorrenti, ognuno dei quali gestisce questi compiti in modo diverso.

Koana condivide il sincero rispetto di Wuk Lamat per i cittadini di Tural e usa la sua intelligenza tecnologica per raggiungere il successo, ma il suo punto di vista strettamente obiettivo tende a impedirle di vedere il quadro più ampio. Nel frattempo, Bakool Ja Ja ricorre spesso alla violenza e all'inganno per raggiungere i suoi fini, mentre Zoraal Ja, incredibilmente forte ma impassibile, segue le regole, ma solo perché deve farlo.

Zoraal Ja in Final Fantasy XIV
Fonte immagine: Square Enix via Fun Academy

Questi compiti non sono gli unici requisiti per il futuro Servitore dell'Alba, tuttavia, poiché Gulool Ja Ja decreta anche che il suo successore debba anche individuare e sbloccare la leggendaria Città d'Oro. Non è chiaro cosa dovrebbe contenere esattamente un posto del genere, ma è il compito finale per Wuk Lamat e i suoi rivali. Anche se non riveleremo ciò che accadrà più avanti nella storia, le conseguenze dello scontro culminano in un conflitto inaspettato e ancora più profondo che porta il nostro Guerriero della Luce e gli Scions in un luogo dove la realtà distorce, inganna e fa impazzire alcuni personaggi.

Nel complesso, la storia ha preso una piega molto più drammatica di quanto io (e probabilmente molti di noi) ci aspettassimo, considerando come Dawntrail fosse stato inizialmente descritto come un'avventura tropicale, anche se sicuramente con molti misteri ancora da esplorare. Tuttavia, la svolta che prende alla fine non è necessariamente a suo discapito, e riesce a mettere alla prova Wuk Lamat fino ai suoi limiti, rivelando verità sorprendenti sugli altri lungo la strada. Ci sono alcune pause qua e là in cui sembra che il flusso inciampi un po', ma nulla che ritenga lo ostacoli in modo significativo.

Alcuni elementi narrativi hanno diviso parte della comunità, in particolare il fatto che Wuk Lamat prenda il volante per gran parte del percorso attraverso Dawntrail piuttosto che il Guerriero della Luce, e anche in particolare il modo in cui la storia si svolge nelle ultime due aree.

Sebbene questi punti siano ancora in discussione, direi con assoluta certezza che Dawntrail ci ha regalato uno dei migliori nuovi cattivi che i giochi abbiano avuto da molto tempo. Hanno colmato complesse lacune narrative che altri antagonisti, persino Zenos, semplicemente non hanno colmato.

Pelupelu con un alpaca in Final Fantasy XIV
Fonte immagine: Square Enix via Fun Academy

Naturalmente, un fattore importante che ci ha aiutato a creare una storia così avvincente è il nuovo aggiornamento grafico del gioco. Molti dei filmati della storia erano notevolmente più complessi e teatrali, raggiungendo momenti in cui il gioco non sarebbe stato in grado di raggiungere questo obiettivo espansioni precedenti.

Ciò ha contribuito a rendere la narrazione ancora più avvincente e, ovviamente, ha dato ai nostri personaggi il tanto necessario splendore dalla testa ai piedi. Con caratteristiche come occhi molto più espressivi e texture dettagliate per pelle, capelli, vestiti e armature, l'aggiornamento grafico ha anche fornito agli ambienti esplorabili dettagli più realistici e un'illuminazione dinamica, contribuendo a portare FFXIV in una nuova era di gameplay. Questo è qualcosa di cui c'era assolutamente bisogno e diremmo che senza di esso il gioco inizierebbe a perdere il suo splendore in più di un modo. Tuttavia, Yoshi-P ha calcolato perfettamente il tempismo e ha persino dato ai giocatori una fantasia gratuita per commemorare i cambiamenti.

La regina Sphene in Final Fantasy XIV
Fonte immagine: Square Enix via Fun Academy

Dawntrail ci regala anche tantissimi nuovi contenuti iniziali da scoprire, dal combattimento al crafting, due nuovi job DPS, e molto altro dovrebbe arrivare nelle prossime settimane, con un focus particolare sul primo livello di raid di Arcadion. Siamo onesti, non vediamo l'ora di combattere all'interno di quella gigantesca torre GPU. Oltre a ciò, abbiamo molte altre cose da aspettarci, dal Triangolo delle Ombre (Operazioni sul campo), a ciò che dovrebbe essere l'Esplorazione Cosmica, il nuovo lavoro limitato Beastmaster, le incursioni dell'Alleanza Vana'diel e altro ancora. Dawntrail ci terrà occupati ancora a lungo ed eviterà i notoriamente lunghi intervalli tra gli aggiornamenti con cui Endwalker ha dovuto occuparsi.

In termini di contenuti post-patch, ci sono molte strade da esplorare in Tural e possiamo solo speculare sulle possibilità che offre, il che è già di per sé entusiasmante. Tural ha senza dubbio molto di più da offrirci e, per fortuna, non dovremo affrontare lunghe code di connessione per godercelo.

Offriamo un sentito brindisi a Dawntrail e a ciò che si sforza di fare, e anche se alcuni potrebbero non essere d'accordo, pensiamo che meriti di essere presentato insieme a Heavensward e Shadowbringers, allo stato attuale delle cose. Se mantiene le sue promesse, potrà mantenere questo piedistallo.


Fun Academy è supportato dal nostro pubblico. Quando acquisti qualcosa tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una piccola commissione di affiliazione. Scopri di più sulla nostra politica di affiliazione