Notizie / Giochi

Intervista a Resident Evil 3: il produttore Peter Fabiano

La recente corsa di Capcom è stata interrotta per ora e fino a quando non sapremo cosa succederà, Resident Evil 3 è l'ultimo e il più grande. Dal mio punto di vista, è stato un gioco affascinante per diversi motivi, dal suo nuovo studio di sviluppo ai cambiamenti significativi rispetto all'originale. Anche la risposta della critica e della community è stata interessante e molto più varia rispetto allo scorso anno. Resident Evil 2. Fortunatamente, abbiamo avuto la possibilità di parlare con qualcuno di Capcom del gioco in generale. Siliconera è riuscita a mettersi in contatto con il produttore Peter Fabiano e a farsi un'idea con alcune domande sul progetto.

Lucas White, Siliconera: Ora che Resident Evil 3 è stato via per un po', come si sentono Capcom e il team al riguardo? Qualche sorpresa inaspettata o insegnamento importante da imparare dalla reazione di fan e critici?

Pietro Fabiano, Capcom: Esaminiamo sempre il feedback e lo interiorizziamo man mano che procediamo. Abbiamo lavorato per adattare il materiale originale e renderlo qualcosa di nuovo per i nuovi arrivati ​​e per coloro che hanno suonato l'originale. Facciamo del nostro meglio per attrarre quante più persone possibile, mantenendo la visione e creando
il gioco che la squadra vuole fare. Alla fine, siamo stati in grado di creare il prodotto che cercavamo e siamo orgogliosi dei risultati. Cerchiamo di tenere a mente ciò che dicono gli utenti e faremo del nostro meglio per incorporare il loro feedback nei titoli futuri.

residente male intervista 3 4 (1)

Sembra che RE 3 era in sviluppo da qualche anno, vero? Che tipo di relazione c'era
tra quello e RE 2? C'era una "guida di stile" per così dire, o i team hanno funzionatoindipendentemente?

Fabio: Resident Evil 3 era in sviluppo da circa 3 anni. Le squadre hanno lavorato per la maggior parte in modo indipendente
parte, ma c'era sicuramente un po' di condivisione delle conoscenze così come la condivisione di idee, un po' di tecnologia e RE Engine.

In molti modi, gli elementi di gioco introdotti nel gioco originale hanno plasmato il modo in cui la serie
ha continuato a crescere anche oggi. Sembra che, quindi, alcuni RE 3L'attrazione unica di
assorbito dalla serie in breve. Signor X nel RE 2 remake è un buon esempio. sei d'accordo con
quello, e puoi parlarci di alcuni degli obiettivi principali di quel progetto?

Fabio: Abbiamo fatto del nostro meglio per rendere Nemesis qualcosa di speciale e differenziarlo da Tyrant. Il nostro obiettivo
con RE 3 era fare qualcosa che continuasse nella vena del reinventare RE 2 e aggiungi anche il gioco multiplayer horror di sopravvivenza online nel Resident Evil universo.

Resident Evil 3 intervista vecchio

L'originale RE 3Il ruolo dello spettacolo nel modo in cui i fan ci pensano può essere affascinante.
Quali sono stati i punti chiave da cui è partita la squadra, per quanto riguarda l'approccio al gioco
come adattamento?

Fabio: Come abbiamo discusso durante la nostra campagna, volevamo rimanere fedeli all'essenza dell'originale
ma anche rendere il gioco fresco. Sapevamo di voler raccontare la storia di Jill Valentine mentre scappava
Raccoon City e Nemesis. Volevamo anche far risaltare maggiormente le caratterizzazioni, in particolare la crescente collaborazione tra Jill e Carlos; quindi abbiamo mantenuto i ritmi chiave della storia e poi ci siamo presi delle libertà su come tutto si è svolto.

Jill è spesso una delle preferite dai fan dello show, anche se potrebbe non essere così famosa
persone che non sono cresciute con i vecchi giochi o cose del genere Marvel vs Capcom 2. RE 3 sembra essere
salta a destra supponendo che il giocatore sappia chi è. Qual era il pensiero creativo
processo lì?

Fabio: Dal punto di vista narrativo, non importava che sapessi chi fosse Jill nei giochi precedenti.
La storia è ambientata nei media ed è piena e completa nella sua narrazione. Volevamo
giocatori veterani, nuovi arrivati, così come quelli che hanno appena iniziato nel franchise con il 2019 RE 2 à
salta ed entra nella tua casa con il protagonista.

Resident Evil 3 intervista 1

Quali sono gli aspetti migliori del rinnovamento di un gioco vecchio di una generazione? Quali sono le
maggiori sfide o blocchi stradali?

Fabio: Avevamo membri del team originale che lavoravano al gioco, quindi erano estremamente entusiasti
ricostruire completamente la loro visione di come dovrebbe essere Raccoon City, pur essendo in grado di dire
arricchito la narrazione con la tecnologia odierna. Siamo stati anche lieti di poter collegare le storie di
Resident Evil 2 et 3 insieme più che negli originali. È sempre una sfida sapere cosa
includere e cosa cambiare o adattare, ma siamo contenti di essere stati in grado di rimanere sull'obiettivo e raggiungere
la nostra visione.

Est Resident Evil 3 un progetto completato o ci sono modifiche o aggiornamenti in corso?

Fabio: Resident Evil 3 è un prodotto finito

La libreria di Capcom è piena di serie di lunga data, con molte mani e talenti creativi diversi
coinvolti. Come può l'identità di una serie rimanere intatta nonostante anni di cambiamenti e volti nuovi? O dentro
in altre parole, cosa fa Resident Evil... Resident Evil?

Fabio: Come per tutti i grandi franchise, è importante guardare alle radici del gioco, identificare i suoi pilastri e
quelli coerenti mentre guidano il marchio in avanti. Puoi vedere con la trilogia originale
de Resident Evil 1 da Resident Evil 3, i controlli e l'estetica erano coerenti ma
iterazioni di gioco. Insieme a Resident Evil 4 da 6, il gameplay si è evoluto verso l'azione e
la telecamera passa alla terza persona. Insieme a Resident Evil 7 abbiamo preso il gioco in prima persona e l'abbiamo recensito
sensazione claustrofobica del palazzo Resident Evil 1. In poche parole, Resident Evil significa molte cose
per molte persone, ma ha sempre cercato di portare avanti e reinventare il survival horror.

Che ne dici di finire con un messaggio per Resident Evil fan in trepidante attesa del prossimo passo?

Fabio: Grazie per essere un fan! Ci auguriamo di continuare a creare contenuti di cui potrai divertirti.

Molte grazie a Peter per il suo tempo e, naturalmente, alla gente di Capcom per l'opportunità di entrare in contatto e chattare.

Resident Evil 3 è attualmente disponibile per PlayStation 4, Xbox One e PC.

Valuta questo articolo