Notizie / Giochi

Doom: The Dark Ages è stato ispirato dall'originale Doom

Circolano voci su un nuovo gioco di Doom da un po', ma al Summer Game Fest, Id Software e Bethesda hanno rivelato ufficialmente Doom: The Dark Ages, il sequel di Doom Eternal del 2019. Il nuovo titolo è ambientato in un lontano passato con Doom Slayer come ultima speranza di un regno contro le orde dell'Inferno. Sebbene le armi da mischia del gioco e le esperienze di cavalcata del drago siano una novità per la serie, i registi di The Dark Ages Hugo Martin e Marty Stratton hanno dichiarato a GameSpot che l'ultimo sequel trae ispirazione sia da Doom 1 che da Doom 2.

"All'inizio del progetto, tutti tornano indietro e suonano il Doom originale", ha detto Stratton. "C'erano così tante cose in quel gioco originale che ci hanno alimentato... C'è ancora questa evoluzione, ma c'è così tanto DNA, anche con il modo in cui stiamo crescendo e le dimensioni del nostro team."

Lettura in corso: DOOM: The Dark Ages si ispira al classico DOOM per creare qualcosa di nuovo

"Quando parlavamo di cosa fosse Doom (in fase di sviluppo), era un po' come prendere in prestito idee dall'originale Doom e Doom 2. Man mano che il marchio si è evoluto, le idee nel corso della storia e tutte le diverse meccaniche di gioco si sono evolute. evoluto… è incredibile quando giochi, dici a te stesso “è incredibile”.

Inoltre, i registi hanno spiegato che anche i proiettili più lenti di questo gioco provenivano dai primi due titoli di Doom.

"Penso che nel Doom originale, durante le ore di apertura, tutti ricordiamo i folletti o i soldati che sparavano proiettili lenti... e colpivano duramente", ha spiegato Martin. "E se vieni colpito da uno di loro, sei in un grosso guaio... È qui che entra in gioco il movimento. Invece di costruire un'arena a più livelli... se la immobilizziamo, rallentiamo i proiettili, falli colpire molto più forte e crea schemi nello spazio, quindi quella sarà la palestra della giungla in cui ti muoverai.

Martin e Stratton hanno citato Re Leonida di 300 e Aragorn della trilogia del Signore degli Anelli come principale ispirazione per Doom Slayer in questo gioco, specificamente per dare ai giocatori le sensazioni di potere e abilità che questi personaggi hanno trasmesso sullo schermo. Martin ha anche notato che Leonida in particolare ha ispirato lo scudo, che è stato successivamente combinato con una motosega per Doom Slayer.

Doom: The Dark Ages uscirà su Xbox Series X|S, PlayStation 5 e PC nel 2025.