Notizie / Giochi

Gli sviluppatori di Borderlands 3 accusano Gearbox di lesinare sui bonus

Secondo un rapporto, i bonus del cambio non erano così grandi come speravano i dipendenti perché Borderlands 3 è costoso.

Un rapporto su Kotaku afferma che i dipendenti di Gearbox Software non ottengono un bonus così grande come promesso, nonostante il successo di Borderlands 3.

Secondo i dipendenti che hanno parlato con il sito in condizione di anonimato, la direzione dell'azienda ha promesso "bonus a sei cifre" dopo il rilascio di Borderlands 3. I dipendenti con più anzianità avrebbero ricevuto forti bonus. Tuttavia, in un incontro guidato dal capo dell'azienda Randy Pitchford, i dipendenti hanno scoperto che i bonus sarebbero stati inferiori al previsto a causa delle spese sostenute per il gioco.Un altro motivo per i bonus inferiori a quelli promessi era dovuto alla crescita significativa dell'azienda e alle previsioni di vendita non come previsto.

Il rapporto afferma che uno dei fattori costosi è stato il passaggio da Unreal Engine 3 a Unreal Engine 4, che ha aggiunto tempo al progetto. Inoltre, il gioco dovrebbe recuperare non solo il budget del gioco base, che è di 95 milioni di dollari, ma anche il budget per tutti i DLC prima che 2K Games e Take-Two distribuiscano i diritti d'autore.

Secondo quanto riferito, Pitchford ha detto agli sviluppatori durante la riunione che sarebbero stati "benvenuti ad andarsene", se non fossero stati soddisfatti della notizia. Ha detto, tuttavia, che spera di ricevere più soldi per dare ai dipendenti un anticipo di 2K sulle royalties future. Le royalty di tutti i giochi dello sviluppatore sono divise 60/40. Si precisa che il 60% ritorna all'azienda e il 40% viene dato ai dipendenti tramite bonus trimestrali.

A febbraio, Take-Two ha affermato che Borderlands 3 ha venduto quasi 8 milioni di unità dalla sua uscita a settembre 2019. Anche la crescita degli utenti del gioco è aumentata del 50% rispetto a Borderlands 2 durante lo stesso ciclo di vita. La società ha detto all'epoca che si aspettava che le vendite di unità a vita sarebbero state un record per il franchise.

Quando è stato chiesto un commento, Gearbox ha detto a Kotaku che offre uno dei più generosi schemi di royalty bonus in AAA e, da quando lo schema di royalty è stato implementato, i dipendenti hanno "guadagnato oltre $ 100 milioni di bonus royalty oltre il tradizionale compenso".

"Durante l'ultimo periodo di pagamento, i talenti di Gearbox hanno appreso che Borderlands 3, avendo guadagnato entrate superiori al più grande investimento mai effettuato dall'azienda in un singolo videogioco, era ufficialmente diventato un videogioco redditizio e il talento di Gearbox che partecipa al sistema di bonus "royalty" ha ora ha guadagnato il suo primo bonus royalty da questo profitto”, si legge nella nota.

Gearbox ha continuato dicendo che è stato fornito un aggiornamento ai dipendenti che partecipano al bonus royalty "per stabilire le aspettative per i prossimi trimestri".

Il rapporto indica anche che Gearbox, una società privata, ha cercato di diventare pubblica.

Il secondo DLC di Borderlands 3, Love, Guns and Tentacles è ora disponibile.

Saluti su YouTube

');
jQuery(yt_video_wrapper).remove();
};
});
}
}
});
}