Notizie / Giochi

Black Lives Matter: una nota da Network N

Ciao a tutti,

In un mondo in cui il silenzio è complicità, aziende e privati ​​devono intraprendere azioni concrete per dimostrare che #BlackLivesMatter.

Il razzismo e l'ingiustizia che hanno portato a disordini civili negli Stati Uniti in questo momento ci fanno pensare tutti. Mentre prestiamo attenzione a ciò che sta accadendo negli Stati Uniti, diventa sempre più chiaro che dobbiamo concentrarci ancora di più su ciò che stiamo facendo qui. È chiaro che il razzismo e l'ingiustizia non sono problemi esclusivamente americani ma problemi globali.

Molti di noi studiano come ci “presentiamo” e vanno oltre un messaggio o un tweet per agire, in questo momento, per migliorare la situazione. È facile sapere cosa dire, ma è più difficile sapere come fare la cosa giusta.

Quello che sappiamo è che le persone nella nostra azienda tengono profondamente alla diversità e all'inclusione. Sappiamo di voler prendere una posizione attiva contro il razzismo e l'ingiustizia. Sappiamo anche che non ci siamo presentati in un modo che rappresenti quanto ci teniamo ed è triste che ci siano voluti questi tragici eventi per riflettere su questo. Tutti abbiamo bisogno e possiamo fare di più, ma per noi di Network N, ecco da dove inizieremo:

  • Con effetto immediato, adotteremo misure per aumentare la visibilità di BAME e di altre voci di minoranza all'interno della nostra produzione editoriale. Come primo passo, assegneremo un budget aggiuntivo del 25% per i freelance editoriali per commissionare contenuti ad autori di minoranza. E ci impegniamo a rivedere trimestralmente il mix delle nostre voci editoriali.
  • Doneremo $ 250 di spazi pubblicitari a enti di beneficenza e organizzazioni educative che stanno già combattendo contro il razzismo e l'ingiustizia in tutto il mondo. Mentre lavoriamo con i nostri team per identificare i migliori partner, inizialmente espanderemo questa offerta a due organizzazioni globali; Amnesty International e Solidar.
  • Dobbiamo essere alleati migliori, ma non sappiamo ancora come. Ospiteremo un Forum Open Allies per i nostri dipendenti, partner e una rete più ampia tramite una videochiamata. Invitiamo e incoraggiamo il maggior numero possibile di parti interessate a partecipare. Per coloro che non possono, pubblicheremo la sessione online e incoraggeremo ulteriori commenti.

Come settore e come individui, spesso ci concentriamo sulla salute mentale della comunità e parliamo attivamente in modi che eliminano la tossicità nelle nostre comunità di gioco. Ma questi problemi oscurano i nostri mondi di gioco.Potremmo non intraprendere tutte le azioni giuste al momento giusto, ma ora è il momento di iniziare.

Grazie

Tim e Giacomo

COO e CEO, Rete N.